Il blog di Angelo Marotta - Regista - Ricercatore dell'occulto - Tarologo Posts

Come da titolo del post: come interpretare la lettura dei tarocchi?

Per essere chiari ed esaustivi dovremo con tutte le dovute cautele scrivere una vera e propria enciclopedia in merito.

Perché rispondere ad una domanda del genere in poche righe risulterebbe poco professionale e pretenzioso da parte mia, e questo non sarebbe corretto nei vostri confronti.

Cercherò di dare una risposta a questa domanda, pur sapendo di poter dimenticare molte cose e rischiando di non essere completamente esaustivo.

Tarocchi

Miglioramento personale

Avete mai avuto la necessità di prendervi una pausa dopo tante letture effettuate?

Vi siete mai sentiti stanchi energeticamente parlando?

Bene, oltre che a riposarvi, avete la necessità di purificare i tarocchi.

Tarocchi

È possibile leggere i tarocchi per se stessi?

La risposta è assolutamente si!

Moltissime volte, quando devo prendere una decisione faccio affidamento sui tarocchi (usando sempre un pizzico di buonsenso), e quasi sempre, riescono a indicarmi la decisione più giusta da prendere.

Difficile che i tarocchi si sbaglino.

Girovagando per il web ne sento dire di cotte e di crude, una sopra di tutte è: non è possibile leggersi i tarocchi da soli.

Tutte le volte che faccio le carte a qualcuno, la domanda che il consultante mi pone è sempre la stessa: ti sei mai letto i tarocchi da solo?

Si.

Senza categoria

Quante volte vi siete fatti questa domanda? Almeno un milione di volte, vero?

In questo articolo voglio spiegarvi brevemente (più avanti terrò un corso semplificato per chi è agli inizi, ma adesso bisognerebbe scrivere un tomo di mille pagine) come si leggono i tarocchi di Marsiglia.

Ho scelto questo mazzo, proprio perché è quello che uso maggiormente io, a parte quelle che ho disegnato personalmente e che utilizzo in alcune occasioni, cosiddette “speciali”.

Tarocchi