#nav-search-form { padding: 7px 14px; height: 36px; display:none; }

The Springfield Three – il caso conosciuto come le tre di Spriengfield

The Springfield Three

Torniamo ad occuparci di un’altra misteriosa scomparsa; lo strano caso americano chiamato: The Springfild Three – Le tre di Springfield.  A detta della stampa trattasi di un caso veramente misterioso; come possono sparire nel nulla tre donne di buona famiglia?

Ma andiamo per gradi.

Le tre di Springfield sono la 47enne Sherrill Levitt, la figlia Suzanne Streeter, 19 anni, e la sua amica Stacy McCall di 18. E tutte e tre, quando erano insieme, sono scomparse nel cuore della notte, nella loro abitazione di Springfield, Missouri, il 7 Giugno del 1992.

 

Suzie Streeter aveva 19 anni. Aveva appena festeggiato il suo diploma di scuola superiore con amica, una vicina di casa, Stacy McCall. Essendosi fatto tardi, La ragazza invitò la sua amica Stacy a rimanere da lei quella notte. Quella sera in casa c’erano solo le tre donne: Sherrill (la mamma di Suzie), la stessa Suzie e Stacy.

L’orario della sparizione pare sia compreso tra le due della notte alle otto del mattino.

Il giorno dopo, un amico di liceo delle ragazze, non vedendole arrivare a scuola, decise di andarle a cercare direttamente a casa; appena arrivato trovò la luce del porticato fracassata, come se qualcuno le avesse dato un colpo, la porta aperta, ma all’interno della casa non c’era anima viva. Fatta eccezione della lampada rotta all’ingresso, pareva che tutto fosse tranquillo e a posto.

Anche le borse delle donne erano al loro posto, e guardando i letti sembrava che qualcuno ci avesse dormito (non erano stati rifatti).

L’unica cosa strana, era il cane delle due donne, che sembrava molto agitato.

Mentre l’adolescente era ancora in casa, il telefono squillò.

E appena rispose, dall’altra parte cominciarono una serie di insulti da parte di un uomo misterioso, il ragazzo, agitandosi per tali messaggi, scappò via dalla casa in fretta in furia.

Nel pomeriggio, la madre la madre di Stacy, avvertita dal ragazzo, andò a cercare le donne e trovò la stessa situazione della mattina; cercando di ascoltare il messaggio lasciato in segreteria dall’uomo misterioso, cancellò inavvertitamente i messaggi, eliminando inconsapevolmente una pista sulla sparizione delle tre donne, e sulla quale la polizia americana non potette più indagare.

Dopo 23 anni il caso The Springfield Three  è ancora aperto, delle tre donne scomparse misteriosamente ancora non è stata trovata nessuna traccia.

Uno dei primi sospettati fu Bartt Streeter, il fratello maggiore di Suzie. Fu indagato perché avendo problemi con l’alcool, si pensò che durante la notte in uno scatto di furia  omicida, il ragazzo uccise le tre donne… ma fu scagionato poco dopo, non avendo in mano prove concrete della sua colpevolezza. A tutt’oggi, Bartt, non si capacita della scomparsa di The Springfield Three .

Molte persone sono convinte che l’autore di tale scomparsa sia un certo Robert Cox, un rapinatore professionista, accusato anche di vari omicidi. Egli stesso ha sempre dichiarato di sapere che fine avessero fatto le donne, fino a dire che le stesse siano sepolte in un paesino vicino Springfield. Gli stessi inquirenti sono convinti che Cox voglia solo attirare l’attenzione su di se e non sappia niente dell’accaduto. Attualmente sta scontando l’ergastolo in un carcere del Texas per rapina aggravata in concorso d’omicidio.

Ad un certo punto dell’inchiesta, sono entrati nella rosa dei sospettati anche l’ex ragazzo di Suzie Streeter, Dustin Reckler ed un suo amico, Michael Clay ; agli inquirenti arrivò voce, che qualche giorno prima della scomparsa, lui e Suzie ebbero un forte litigio, ma anche in questo caso non trovarono prove schiaccianti che potessero confermare questa tesi… anche se i due uomini sono tutt’ora sospettati di aver commesso il triplice omicidio.

Un testimone dell’epoca, raccontò alla polizia di aver visto un furgone bianco, sul quale secondo lui e senza ombra di dubbio, alla guida c’era Suzie Streeter in stato confusionale; anche questa tesi non è mai potuta essere confermata in alcun modo.

Ak momento in cui scrivo, delle tre donne non si sa ancora niente; certo la polizia è convinta che siano morte, ma la speranza dei familiari è quella di ritrovarle vive e vegete in qualche parte del mondo a godersi la propria vita.

Uno strano caso davvero… e voi, cosa ne pensate? Fatemelo sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *