Come utilizzare la metafonia

Ciao, come ben sai, sono anni che giornalmente faccio prove metafoniche.

Un po’ per studio, un po’per riuscire ad affinare le tecniche che ho studiato, e sto continuando a studiare in questi ultimi anni.

Ho già scritto in precedenza alcuni articoli sulla metafonia, anche se credo che per poterne parlare in modo adeguato servirebbe un’enciclopedia di 20mila pagine, dato il vasto argomento.

Per approfondire : Metafonia questa sconosciuta

Come utilizzare al meglio la metafonia?

Per far si che le cose vadano in modo ineccepibile, dobbiamo tenere presenti alcuni fattori, e necessariamente attenerci ad essi.

Non è tanto la tecnica che verrà utilizzata, ma il focus e il tipo di domande che andrai a porre durante l’esperimento.

Detta così sembra molto complicata, ma vi assicuro che non lo è affatto.

Basta semplicemente un po’ di buonsenso da parte tua.

Spesso, le cose sono molto più semplici di quello che sembrano.

Innanzi tutto, dovresti  essere sicura di esser protetta, e ti spiego il perché.

Quest’anno (2019) ho avuto a che fare con una signora, la quale aveva perso il marito e che voleva mettersi in tutti i modi in contatto con lui… nulla di strano dirai.

No no, assolutamente, solo che, avendo tutta questa fretta, voleva andare dritto al punto.

Come utilizzare  la metafonia?

Bene, prima di tutto DEVI PROTEGGERTI. Può sembrare una cosa di poco conto, ma nella realtà fattiva è forse, la cosa più importante da fare quando si fanno questo tipo di esperimenti.

Proteggiti, e se non lo farai, un giorno forse ti accorgerai che è troppo tardi per farlo.

Non scherziamo su queste cose; lasciamo perdere i vari programmi tv come i Ghost Hunter, quelli lasciano sempre il tempo che trovano.

Voi volete fare metafonia seria, giusto?

Vuoi partecipare al mio corso sulla metafonia? CLICCA QUI!

Allora ripeto: proteggiti sia prima di iniziare , e quando hai finito di sperimentare , è fondamentale.

Andando avanti poi con l’esperimento è strettamente necessario che tu sappia come comportarti durante tutto l’esperimento.

E allora, Come utilizzare la metafonia?

Non fare mai domande specifiche.

Quando si è all’inizio, non si devono mai nominare persone a noi care, ma chiedere semplicemente se qualcuno è li con noi in quel momento.

Mai chiedere: tizio o caio siete qui con me?

NO, solo domande generiche, del tipo: qualcuno è qui con me adesso?

Aspetta che qualche energia risponda, dai il tempo che lo possa fare.

Ad ogni domanda lascia passare almeno 20/30 secondi di silenzio totale, dai tempo.

Questo all’inizio dovrai farlo tre volte, poi col tempo, potrai aumentare la età domande.

Quindi, cerchiamo di ricapitolare:

  • Proteggersi sempre, all’inizio e alla fine della sperimentazione
  • Non fare domande dirette, ma semplicemente chiedere chi c’è con noi in quel momento.
  • Fare la domanda e lasciare passare almeno 20/30 secondi dopo ogni domanda
  • MAI e poi MAI chiedere il futuro o numeri del lottoNon ti stupire, guarda che ci sono davvero persone che sperimentano la metafonia per avere i numeri del lotto o del superenalotto.

Questo è un buon punto di partenza su come utilizzare la metafonia, stacci bene attenta.

Gli esperimenti metafonici li devi fare col cuore, non puoi improvvisarti, è necessario essere preparati a tutto, e per tutto intendo davvero tutto, specialmente se sei alle prime armi.

Prima di iniziare a sperimentare dovresti aver fatto un vero e proprio percorso spirituale, da sola o con qualcuno che ti spieghi come fare.

È davvero importante questa cosa.

Cara amica, hai mai fatto meditazione? Yoga? Training autogeno?

Per approfondire: come fare meditazione

Se la risposta è no, dovresti cominciare a pensare di iniziare una di queste discipline (la meditazione è la miglior cosa, a mente sgombra si possono realizzare davvero tante cose).

Se sei un’assidua frequentatrice del mio blog, già saprai e se non lo sai te lo dico io adesso, che sto portando avanti con alcuni studenti,  un corso base di metafonia, per far si, che queste persone, a digiuno di questo argomento, possa davvero realizzare il sogno di fare metafonia in modo serio.

Se tu fossi interessata al corso ti prego di contattarmi.

Vuoi partecipare al mio corso sulla metafonia? CLICCA QUI!

Una cosa ci tengo a dirti, il corso è a pagamento, quindi, se mi contatterai, saprai già che ti chiederò dei soldi in cambio, detta così sembra bruttissima, ma credo che la chiarezza sia la cosa migliore per cominciare un rapporto sano e stabile di collaborazione.

Nel frattempo ti mando un forte abbraccio!

E tu sai come utilizzare la metafonia?

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *