Cosa significa essere sensitivi

Certo, so bene che con questo articolo mi attirerò le ire di molti di voi, ma non importa, l’importante è esprimere le proprie idee, giuste e sbagliate che siano… giusto? Cosa significa essere sensitivi?

Dobbiamo innanzi tutto scindere due cose: essere sensitivi ed essere empatici. Spesso, si confondono le due “denominazioni” facendole passare per la stessa cosa; ma la realtà è molto ben diversa.

Essere empatici significa comprendere a pieno lo stato d’animo altrui, a prescindere che si tratti di felicità, dolore o quant’altro; il suo significato etimologico è “sentire dentro”. Avrete già capito che essere sensitivi è un’altra cosa.

Allora, cosa significa essere sensitivi?

Io sto parlando dei sentivi veri e non delle cialtroneria che spesso si incontrano sul web, e credetemi, la rete ne è veramente piena… ma devo dire anche, che nella mia piccola e lungimirante “carriera” di studio, mi sono ritrovato davanti a persone che mi hanno dimostrato sul campo di avere alcune doti particolari… tra cui una spiccata sensitività.

Andiamo più nello specifico, cosa significa essere sensitivi?

Per approfondire leggi anche: Medium, parliamo di truffe?

Un sensitivo, percepisce la vostra personalità, e senza chiedervi niente lui, o lei, sa già tutto su di voi.

Ho specificato “senza chiedervi niente”, proprio perché MOLTI cominciano a fare domande e così facendo utilizzano una tecnica chiamata cold reading, in parole povere fanno una lettura a freddo su di voi.

Però su questo argomento vorrei scrivere un articolo a parte, è troppo importante che veniate informati sul l’uso di tale tecnica, che tra l’altro è molto potente… questo potrebbe fare la differenza credetemi.

Un vero sensitivo, riesce comunque a capire tutto su di voi, e ripeto, senza che gli diciate niente.

Un sensitivo riesce ad aprire i canali di comunicazione, con i quali, riesce a vedere come andranno gli eventi della vostra vita, come è stato il vostro passato, ma soprattutto, con grande serenità riuscirà a indicarvi la strada giusta per risolvere i vostri problemi.

Vuoi provare le mie doti con le carte? CLICCA QUI

Attenzione!! LEGGETE BENE: quando parlo di problemi intendo dire ad esempio quelli affettivi, e NON quelli legati alla salute, perché come ben sapete, sono io il primo a dirvi di andare da un medico se non state bene!

La scienza ha fatto passi da gigante e al giorno d’oggi quasi tutte le malattie hanno trovato una cura.

So bene che sto divagando, ma queste a parer mio sono precisazioni che tutte le persone serie dovrebbero fare quando vengono trattati certi argomenti, soprattutto se parliamo di salute fisica… poi c’è la salute dell’anima, quella però è un’altra cosa.

Quindi, cosa significa essere sensitivi?

Parlo per esperienza personale, tutto provato sulla mia pelle, da quando ero piccolo ho sempre avuto strane sensazioni; ad esempio: quando incontro una persona o ho una relazione, riesco sempre a capire come andrà il rapporto con tale persona, e nella fattispecie, riesco sempre e comunque a percepire fin da subito di che tipo di persona si tratta… indovinandoci sempre.

Questo è successo anche con un’amicizia che feci l’anno scorso, dopo poche frequentazioni già avevo chiara la situazione, aspettandomi prima o poi quello che poi realmente è successo… un’amicizia finita, ed io già lo sapevo da tempo.

Questo mi succede anche quando leggo le carte. Ho già scritto un articolo che ti prego di andare a leggere il prima possibile su come io utilizzo i tarocchi.

Leggi l’articolo.

Dovete sapere che a parte conoscere la loro simbologia nel più intrinseco significato, non sempre faccio riferimento ai loro simboli, ma quando eseguo una lettura professionale, spesso, quando butto giù le carte, mi appaiono in mente visioni delle cose che succederanno, indicandole al consultante… non ci credi?

Vai immediatamente a leggere le testimonianze di chi si è rivolto a me in passato.

Cosa significa essere sensitivi?

Avere una percezione di quello che succederà in futuro alla persona che avete davanti, ma senza utilizzare giochetti truffaldini che possano mettere in luce la propria persona.

Un vero sensitivo innanzi tutto è una persona umile, serena ma soprattutto onesta intellettualmente… tutti quelli che trovate (o la maggior parte) utilizza tecniche prestidigitatorie per imbonirvi e magari per portarvi via una cospicua somma di danaro.

Fermi! Non ho detto che un sensitivo non si debba far pagare! No, ho solo detto che un sensitivo serio, non approfitta del vostro momento no per spillarvi dei soldi.

La forma mentis prima di tutto.

Per ora è tutto!

Ti è piaciuto l’articolo? Mi aiuti a condividerlo nei tuoi social per favore? GRAZIE.

Per approfondire: Tutto quello che avreste voluto sapere sulla medianità

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *