Fotografare i fantasmi - Il blog di Angelo Marotta - Regista - Ricercatore dell'occulto - Tarologo #nav-search-form { padding: 7px 14px; height: 36px; display:none; }

Fotografare i fantasmi

fotografare i fantasmiQuesto è un argomento molto discusso, specialmente sui grandi Social Network… Facebook in primis.
Proprio ieri sera ho avuto una discussione con un mio collega, che nella fattispecie, si occupa di fotografia medianica.
Cosa vuol dire?
In pratica, a suo dire, sembrerebbe che con la sua piccola macchina fotografica, riesca a fotografare le entità… detta così sembra molto semplice, anche se credo che non sia molto veritiera la cosa; non per sindacalizzare il suo lavoro, ci mancherebbe, mai mi permetterei, solo che su certe situazioni sono un po’ scettico, specialmente sul settore fotografico.

Fotografare i fantasmi, non è così facile, credetemi.

Come ben sapete, in questi anni la tecnologia ha fatto passi da gigante, anche nel settore della fotografia; adesso abbiamo tutto in digitale, i fotografi, che prima prosperavano, adesso fanno la fame.

Sono quasi tutti improvvisati… ma questa è un’altra storia.

Avete mai fatto caso che ultimamente si vedono sempre di più foto che ritraggono fantasmi?

Chiedetevi il perché…

Con le nuove tecnologie è molto facile taroccare una foto e far credere al grande pubblico di aver fotografato un entità; oramai le trasmissioni televisive che prosperano grazie alla credulità popolare sono tantissime, volete sapere i nomi? No no, tanto si sputtanano da sole.

Quindi la domanda viene spontanea: è possibile fotografare i fantasmi?

Per approfondire: Come impostare un’indagine paranormale

Si è possibile, ma non usando le sofisticate apparecchiature che ci sono oggi, no, quelle servono solo a fare un po’ di scena e nemmeno tanto a parer mio.

Credo sia possibile riuscire a catturare qualcosa, io ad esempio tempo fa feci una foto molto interessante nell’ex-convitto Cicognini a Prato ed usai questa macchinetta, semplice e molto funzionale.

(TROVATE IL LINK QUA SOTTO).

Nikon Coolpix

Ovviamente mi è capitato per caso, la mia intenzione di allora era fare delle fotografie alla struttura in totale abbandono, ma la fortuna volle, che proprio quel giorno la mia macchinetta catturasse qualcosa di anomalo.

Quindi, a mio modesto parere e per varie esperienze vissute in questo settore, posso dirvi con assoluta franchezza, che più tecnologia usate e meno possibilità avrete di catturare qualcosa di interessante nelle vostre ricerche.

Quindi è possibile fotografare i fantasmi?

Sono convinto, e spero lo pensiate anche voi, che le cose non succedano a caso, specialmente in questo campo.

Ad esempio, la convinzione di avere una casa infestata da una qualsiasi “entità”, farà in modo che la casa sia infestata realmente; la mente umana produce cose grandiose.

Ultimamente il Team romano degli Hunterbrothers sta mettendo a punto una “nuova” tecnica basata sull’old style…

In pratica, durante le indagini vengono utilizzate apparecchiature antiche, come rilevatori di campi elettromagnetici ma soprattutto macchine fotografiche che risalgono ai primi anni del 900.

Avete presente le centinaia di foto che risalgono a quel periodo? Sono sicuro di si… sapete anche che a quei tempi non esisteva il computer e tanto meno un qualsiasi programma di foto ritocco?

Adesso i più precisini mi diranno: ma certo, avranno utilizzato altre tecniche, tipo la sovrimpressione.

Sicuramente, ma è anche vero che le possibilità rispetto ad oggi, di modificare una foto erano molto basse… e quindi di cosa parliamo?

Due sono i fattori da tenere in considerazione: la prima è il condizionamento della nostra mente (argomento che approfondiremo in un prossimo post), se siete convinti di una cosa, statene certi, che prima o poi capiterà.

Un po’ come se avessimo influenzato le entità con il Remote Influencing.

La seconda, da tenere bene a mente, è la nostra capacità di riuscire ad essere nel posto giusto al momento giusto. Sembra facile a dirsi, ma a farsi non lo è affatto.

Potete utilizzare tutte le attrezzature che volete, ma più andrete a “caccia” con grosse tecnologie e meno speranze avrete di catturare qualche anomalia.

Quindi il mio consiglio, per il momento armatevi di macchinetta digitale, semplice e funzionale e partite!

Quella che ho consigliato prima, va più che bene per iniziare.

Hai bisogno di me? Scopri i miei corsi e i miei servizi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *