Pareidolia questa sconosciuta.

A me gli occhi ! Anzi, per meglio dire a me la mente!

Si perché in questo caso non sono gli occhi a guardare ma il nostro cervello… di cosa parlo? Di pareidolia ovviamente. Sono certo che la maggior parte di voi conoscerà l’argomento in questione.

“La Pareidolia non è altro che è l’illusione subcosciente che tende a ricondurre

a forme note oggetti o profili (naturali o artificiali) dalla forma casuale.”

In pratica non sono i vostri occhi a guardare ma la vostra mente. Cosa vuol dire?

Direi che fare un esempio pratico sia la miglior cosa:

date un’occhiata alla foto dell’articolo, che cosa vedete?

Ve lo dico io: un viso su una corteccia di albero, o almeno quello che ho potuto vedere io al primo impatto; in questo momento, appunto, non sono i vostri occhi a guardare ma il vostro cervello che molto probabilmente viene ingannato… non ci credete?

Purtroppo, per voi e per me, è la pura realtà 🙂

Ecco svelato l’arcano; siete convinti di vedere una determinata forma, ad esempio su una foto, anche quando la forma in e stessa non esiste; bello vero?

Scientificamente si, ma per altri fronti no. Perché?

Il motivo è molto semplice molto più di quanto si creda; nelle ricerche “Paranormali”, il nostro cervello condizionato dall’argomento delicato, ha la tendenza istintiva e automatica di trovare forme familiari in immagini e forme molto disordinate.

Da leggere : Fotografare i fantasmi

volti sulle nuvoleUn classico esempio riportato da molti studiosi sono il riconoscimento di animali o volti sulle nuvole; provate a cercare volti sulle nuvole e guardate cosa ne viene fuori.

Un famoso caso di Pareidolia è la famosa foto “un volto su Marte”, dove una forma rocciosa fu fotografata dalla sonda spaziale Viking 1 e che riconduce esattamente ad un volto umano.

Ecco perché la Paredolia riesce a dare spiegazioni scientifiche ad alcuni casi apparentemente inspiegabili, tipo apparizioni sui muri o fotografie che ritraggono un fantasma in bella posa.

Un fenomeno molto simile alla Pareidolia è la Pareidolia acustica, che si percepisce principalmente nelle percezioni acustiche/uditive.

 

Il fenomeno si riproduce quando crediamo di sentire parole e/o frasi all’interno di “rumori casuali”, come quelle che si ottengono, ad esempio, con i nastri fatti andare all’incontrario.

Numerose leggende riguardo a presunti messaggi satanici inclusi in canzoni rock ed heavy metal (ad esempio, il caso di Stairway to Heaven dei Led Zeppelin o di Revolution 9 dei Beatles) sono, secondo un’opinione diffusa, da attribuirsi semplicemente a questo fenomeno, amplificato dai fan e in alcuni casi sfruttato a scopi commerciali dall’industria discografica (Tratto da Wikipedia).

Con questo non voglio certo fare di tutta l’erba un fascio, ci mancherebbe, voglio solo farvi capire che per essere certi di aver ottenuto “una prova” in questo campo, è necessario far visionare il materiale prodotto da qualcuno che sia esperto in analisi del settore audio/video, in modo tale da escludere a priori il fenomeno Pareidolico.

Se pensassi realmente che tutto il materiale in circolazioni sia solo frutto del condizionamento del nostro cervello potrei smettere di fare il ricercatore, sono sicuro che esiste un’altra dimensione, e sono convinto che ci siano ricercatori che sanno il fatto loro e che continuano a comunicare ogni giorno con l’altra dimensione.

Questo, almeno per me è certo.

Certo che se aprite una discussione con quelli del C.I.C.A.P. vi diranno che le vostre scoperte sono tutte facilmente riconducibili a spiegazioni razionali, secondo loro… ma è veramente sempre così?

Come ho sempre detto, ognuno deve continuare la propria ricerca e utilizzare i metodi con cui si trova meglio; se diamo retta alle chiacchiere di ognuno andremo avanti in malo modo senza capirci un granché.

Che dire altro? Hai bisogno di una lettura professionale dei tarocchi? CLICCA QUI!

Buona ricerca a tutti voi!

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *